Visitare Firenze

Firenze dopo Roma è la città per eccellenza dove ammirare opere d’arte, esempi di architettura e di cultura fuori dal comune.
Quando si decide di visitare Firenze si pensa subito al periodo medioevale, di cui fu indiscussa protagonista, e ai tesori artistici rinascimentali che conserva, opera degli artisti più illustri tra cui Giotto, Cimabue, Caravaggio, Tiziano e tanti altri.

Visitare Firenze: i luoghi imperdibili

visitare firenze

 

Firenze non è una città molto grande quindi sarà più agevole visitare buona parte dei luoghi più belli, il che è ottimo soprattutto se si è in vacanza con tutta la famiglia. Il cuore della città toscana si raggiunge facilmente anche dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, da dove si potrà intravedere già qualche cupola. La più famosa e anche la più alta è quella di Santa Maria del Fiore, costruita dal Brunelleschi. Vicino si trovano diversi tesori architettonici, concentrati in poche centinaia di metri e che rappresentano un vero patrimonio artistico.

La facciata del duomo, tra i più grandi della Toscana che risale alle fine del ‘200, si presenta con le sue ricchissime decorazioni tra il rosone centrale e quelli laterali che sovrastano i 2 portoni a ogiva e le nicchie con diverse statue, che lasciano intravedere le 3 navate. I colori sono quelli della tipica balza senese (chiaro scuri). A fianco c’è il famoso campanile di Giotto, che lui stesso non vide finito, ma che affascina per i marmi colorati e la finezza. Di fronte di trova il battistero risalente all’XI secolo e considerato basilica minore. Ha una forma ottagonale e le pareti al suo interno sono un “libro” illustrato con le più importanti storie del cristianesimo.

Ponte Vecchio e Piazza della Signoria

Il ponte di Firenze più famoso e più affascinante è Ponte Vecchio, che attraversa l’Arno e che è tipicamente occupato da quelle che un tempo erano abitazioni e gli spacci di verdura e carni. Oggi è una delle zone più prestigiose di Firenze dove si trovano negozi orafi, boutique e prestigiose botteghe artigiane. Il ponte fu fatto costruire da Cosimo I Dè Medici con un corridoio sovrastante che collegava palazzo Vecchio con la Galleria degli Uffici e Palazzo Pitti. Si racconta che quando Hitler fece bombardare Firenze, si premurò di vietare che il ponte fosse danneggiato, con un atto sorprendente di “magnanimità” verso tanta bellezza.

firenze david di michelangelo

Il cuore della Firenze conviviale è certamente Piazza della Signoria, inconfondibilmente ornata da Palazzo Vecchio e dalla statua imponente del David di Michelangelo, che è ovviamente una copia: l’originale si trova, infatti, nella Galleria dell’Accademia, che è un altro museo da visitare per ammirare autentici capolavori di tutti i più grandi artisti che hanno dato lustro a Firenze e all’Italia intera nel mondo.

Palazzo Vecchio è una caratteristica costruzione medioevale, con le sue orlature e una torre alta quasi 100 metri. Si tratta della Torre di Arnolfo del ‘300, che troneggia sulla città. Fu questa piazza e questo palazzo a essere il centro degli scontri tra Guelfi e Ghibellini, ma oggi è invece un luogo dove si ammirano i capolavori e ci si incontra per vivere un’intensa vita sociale e culturale ricca di appuntamenti.

Il museo degli Uffizi

E’ un museo tra i preziosi al mondo e che, per la sua ricchezza di opere, offre la disponibilità per i trasferimenti dei suoi esemplari nei musei di tutto il mondo per cui è impossibile pensare di visitare Firenze senza fare una capatina qui.
C’è da fare una fila molto lunga se non avete prenotato e pagato online per entrare, ma quello che c’è all’interno lascia esterrefatti per la bellezza e il talento degli artisti. Qui si trovano le opere di Leonardo da Vinci, Raffaello, Cimabue, Giotto, Tiziano, Caravaggio, e molti altri da rimanere anche ore ad ammirarli.

L’eleganza di Palazzo Pitti

Tra i palazzi di estrema eleganza e valore architettonico da non perdere quando si decide di visitare Firenze c’è Palazzo Pitti, residenza che fu dei Dè Medici. Come in ogni palazzo aristocratico ci sono ambienti riccamente decorati e non manca un giardino, quello dei “Boboli” dove godere di piante rare e bellissime e di una Grotta assai pittoresca detta “del Buontalenti”.
Firenze è anche famosa per la sua tradizione artigiana, che potete ammirare recandovi presso il quartiere di San Frediano. Qui potete saggiare il talento fiorentino nell’allestimento di gallerie d’arte, dove acquistare quadri e opere di pregio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *